In assenza di argomentazioni la sinistra non ha di meglio da fare che andare a ripescare fantasmi passati come la lotta al fascismo, e ai mulini a vento annessi e connessi.

Nell’immaginario c’è come una tendenza a vedere il fascismo come unico, quello legato a nostalgie di Mussolini, quello delle braccia tese, e di quant’altro riguardasse quella ideologia morta e sepolta 70 anni fa.

Ma quello è solo UNO dei fascismi, non certo l’unico… anzi, probabilmente il meno pericoloso ai giorni nostri se raffrontato agli altri:

– Al giorno d’oggi c’è un fascismo subdolamente mascherato da “antifascismo“, portato avanti da un ala radicale della sinistra , ed in particolare dalle violenze e dai vandalismi dei centri sociali. Sono quelli che vanno a distruggere gazebo e banchetti di partiti che a loro non piacciono (è successo frequentemente ai danni della Lega), o vanno ad urinare su materiali elettorali e bandiere Italiane (vedi foto a seguire dove una “raffinata signora” dei centri sociali lo fa ai danni di Fratelli d’Italia), o tentano con violenza, e prevaricazione di impedire comizi (è successo a Salvini e Meloni) , o addirittura tutto questo insieme inclusivo pure di aggressioni a chi si avvicinava (raccolta firma di Casa Pound per potersi regolarmente candidare).
Anti democraticità che impedisce ad altri liberi cittadini di poter divulgare i propri programmi , di potersi legalmente candidare , di poter tranquillamente fare politica come chiunque altro. Prevaricazione , nei modi violenti e squadristi , già… perchè come abbiamo detto anche in questo articolo , il fascismo è insito nei cosidetti “antifascisti” anche nei metodi. Chi si fa portavoce della tolleranza non dovrebbe essere così violentemente intollerante per le idee altrui , chi si fa portavoce dell’antirazzismo non dovrebbe portare avanti idee eugenetiste di “meticciato”. Sono le stesse persone che chiamano “manifestazione” quella che sistematicamente diventa vandalismo e saccheggio di città, spesso e volentieri con l’ausilio di individui “professionisti” del genere , come i black bloc. Chi sono dunque i fascisti ?

– Un altro fascismo, che la gente sta imparando lentamente solo oggi a riconoscere è quello islamico , la cui ideologia sconfina ben oltre l’aspetto giuridico , arrivando pure a quello religioso. Chi conosce la shariah lo sa.
È un sistema che include dunque leggi giuridiche (islamiche appunto) e precetti religiosi, e che non solo è palesemente contrario a un sistema democratico, ma non risulta nemmeno riconosciuto ufficialmente nello statuto Italiano fra le religioni riconosciute. C’è incompatibilità , ma questo non significa voler sterminare alcunchè , semplicemente sono modelli che non possono coesistere nello stesso territorio , e che se vogliono sopravvivere senza guerre o contrasti , possono farlo solo in territori diversi.

Chi è veramente contrario ai fascismi, dovrebbe esserlo di tutti, non solo dell’unico di cui hanno imparato sui banchi di scuola e facilmente riconducibile al ventennio del secolo scorso: fare la guerra a busti , calendari e gadget legati a quel periodo non ci scamperà da chi organizza rappresaglie quando arriva un esponente politico non gradito, nè da chi, istruito da un imam di scarso raziocinio, va a farsi esplodere in un mercato.
Il prestare meno attenzione a ciò che si considera estinto , non significa giustificare il fascismo Mussoliniano, significa solo avere più attenzione a fascismi attuali e futuri che rischiano con la loro violenza liberticida di annientare la nostra serenità e la nostra libertà!

Annunci