Parole pronunciate da Abu Muhammed al-Adnani al-Shami, il portavoce dell’Isis, nel 2014: “Uccidete i miscredenti in qualunque modo, americani o europei, australiani o canadesi, compresi i cittadini dei paesi che entrano in una coalizione contro lo Stato Islamico e attaccate i civili (…). Se non siete in grado di trovare un’arma da fuoco, allora prendete una pietra e con quella spaccate le teste degli infedeli, squartateli con un coltello, investiteli con la macchina, buttateli giù da un dirupo, strangolateli o avvelenateli. Se non siete in grado di fare tutto ciò, bruciate le loro case, le loro attività, i loro campi”.

Appello ai lupi solitari sull’edizione in inglese della rivista online Rumiyah. «Accoltellateli, sparategli, avvelenateli e travolgeteli con le vostre auto. Uccideteli ovunque li trovate, finché la falsità della loro arroganza non si riempirà di terrore e si troveranno in ginocchio, con la schiena spezzata sotto il peso del rimorso per aver dichiarato guerra contro i fedeli»

In una scuola musulmana in Gran Bretagna, come è possibile vedere in alcuni filmati di Liveleak, una professoressa insegna alle alunne: “Dobbiamo odiare quello che odia Allah e amare ciò che ama Allah soprattutto in un Paese come questo”.
Disegna alla lavagna qualcosa, che poi indica con il pennarello: “Questi sono musulmani che decidono di lasciare l’islam. Cosa faremo? Li uccideremo.”Si sofferma un attimo e aggiunge: “Uccidere!”. “Quelli che rigettano l’islam?”, chiede a bassa voce un’alunna. “Sì, uccideteli. Dovete ucciderli, avete capito? Stiamo parlando dell’islam”.
Purtroppo gli insegnamenti dell’islam sono questi per quanto nascosti dietro alla taqyia, ed è agghiacciante sentir dire, le stesse cose che si sentono in quei Paesi: “Dovete uccidere gli apostati, frustare le adultere, gettare dai palazzi più alti gli omosessuali”.

Come sapete poi esistono diversi passaggi nel Corano che paiono istigare i musulmani contro i non-musulmani:

  • ”Instillerò il mio terrore nel cuore degli infedeli; colpiteli sul collo e recidete loro la punta delle dita… I miscredenti avranno il castigo del Fuoco!… Non siete certo voi che li avete uccisi: è Allah che li ha uccisi”. (Sura 8:12-17);
  • “La ricompensa di coloro che fanno la guerra ad Allah e al Suo Messaggero e che seminano la corruzione sulla terra è che siano uccisi o crocifissi, che siano loro tagliate la mano e la gamba da lati opposti o che siano esiliati sulla terra: ecco l’ignominia che li toccherà in questa vita; nell’altra vita avranno castigo immenso”. (Sura 5;33);
  • “Uccidete gli infedeli ovunque li incontriate. Questa è la ricompensa dei miscredenti”. (Sura 2:191);
  • “Quando incontrate gli infedeli, uccideteli con grande spargimento di sangue e stringete forte le catene dei prigionieri”. (Sura 47:4);
  • “O voi che credete! Se non vi lancerete nella lotta, Allah vi castigherà con doloroso castigo e vi sostituirà con un altro popolo, mentre voi non potrete nuocergli in nessun modo”. (Sura 9:39);
  • “[gli ipocriti e i miscredenti] Maledetti! Ovunque li si troverà saranno presi e messi a morte”. (Sura 33:61);
  • “Combattete coloro che non credono in Allah e nell’Ultimo Giorno, che non vietano quello che Allah e il Suo Messaggero hanno vietato, e quelli, tra la gente della Scrittura, che non scelgono la religione della verità, finché non versino umilmente il tributo, e siano soggiogati. (Sura 9:29);
  • Dicono i giudei: “Esdra è figlio di Allah”; e i cristiani dicono: “Il Messia è figlio di Allah”. Questo è ciò che esce dalle loro bocche. Li annienti Allah. Quanto sono fuorviati!”. (Sura 9:29-30);
  • “Profeta, incita i credenti alla lotta. Venti di voi, pazienti, ne domineranno duecento e cento di voi avranno il sopravvento su mille miscredenti”. (Sura 8:65);
  • “Quando poi saranno trascorsi i mesi sacri ucciderete gli idolatri dovunque li troviate, prendeteli, circondateli, catturateli ovunque in imboscate! Se poi si convertono e compiono la Preghiera e pagano la Decima, lasciateli andare”. (Sura 9:5).colosise6da0de88bfe5af6f994fa95e8613a54
Annunci