Post di Ulisse D. <<Da anni osservo i musulmani della mia zona, ciò che più mi ha impressionato è come educano i bambini.
I bambini non hanno giocattoli, non hanno bambole, non hanno peluche, …..tutto ciò che noi offriamo ai nostri figli per stimolare la loro affettività, il loro desiderio di “calore” è negato ai bambini musulmani.
Le bambine vivono in un micro universo di divieti, ho visto bambine sempre accompagnate, silenziose, obbedienti,…….solo quando sono molto piccole fanno capricci e i padri le portano per mano.
I maschi sono anarchici, le madri non hanno il diritto di rimproverali,…mi è capitato di essere invitato per una festa di compleanno di un amichetto di mio figlio, mia moglie ha proibito a mio figlio di eccedere nel mangiare dolci e nel bere coca cola,…..è intervenuto il padrone di casa che, con sguardo incazzato e di sfida, ha ordinato a mio figlio di mangiare e bere e ha fulminato con lo sguardo me. Mi ha guardato con disprezzo perché ho permesso a mia moglie di dare ordini al figlio maschio, io avevo dimostrato di non essere un uomo.
In un’altra occasione mi hanno guardato come se io fossi una m*rda e mi hanno detto con disgusto:”…..tu non picchi tua moglie……!”
Ho visto ragazzine uguali a mia figlia, allegre e spontanee lontane dallo sguardo dei genitori, improvvisamente sono spartite, hanno iniziato a frequentare la scuola islamiche e si sono “spente”.
Alla fermata del tram, un bambino musulmano si è avvicinato ad una anziana e le ha chiesto:”…tu hai paura di morire?….”. La donna è rimasta turbata, ha risposto che certamente aveva paura e che sperava di morire dopo tanto ma tanto tempo.
Il padre del bambino è intervenuto incazzatissimo e ha aggredito la donna che aveva osato dire al bambino di aver paura della morte.
Oggi quel bambino avrà poco meno di 20 anni e vivrà ancora vicino a casa mia.
Ragazzi che vivono in Italia da anni e studiano nelle nostre scuole credono che, se moriranno per allah, avranno le 72 vergini, automobili, oro e tutto ciò che hanno desiderato in vita. Uno di loro si è stupito che qualcuno credesse di poter avere un’automobile dopo morti perché nell’aldilà non ci sono strade (?!?!?!).
Nelle nostre scuole ci sono musulmani che non conoscono la storia italiana, la letteratura italiana, sanno assolutamente NULLA e ottengono il diploma,….com’è possibile???
Questi ragazzi conoscono solo il corano, solo le parti funzionali eppure hanno titoli di studio italiani.
Se un insegnante prova a valutarli come meritano, è accusato di RAZZISMO. >>

 

comanda11170362_803893193028563_4206514117108286981_n.jpg

Annunci